Solstizio d’estate e segno del cancro

BUON SOLSTIZIO DI LUCE 🙂

DI TUTTO UN PO' ....UN PO' DI TUTTO

summer-2409954_640(Foto presa dal web)

Il 21 giugno nelle zone a nord dell’Equatore si celebra Il Solstizio d’estate, che apre le porte alla calda stagione e al segno del Cancro.E’ il giorno più lungo,il giorno in cui  la luce del Sole raggiunge il picco massimo temporale. È simbolo giá dai tempi antichi di un nuovo inizio,di cambiamento,un nuovo percorso,oggi purtroppo si resta apatici,indifferenti al linguaggio della Natura,siamo presi dalla vita frenetica di città. Nell’emisfero australe,invece,inizia la stagione fredda,l’inverno.
Solstizio,parola composta da Sol(Sole) e sistere(arrestarsi)non è stata data a caso perché fino al 24 giugno il Sole sembra sostare sia all’alba che al tramonto sempre nello stesso punto per poi ricominciare il suo movimento in discesa,sorgendo pian pianino sempre più a Sud. “I Solstizi sono momenti di transizione in cui chi ne sente il bisogno ha l’opportunità di poter lavorare sulla propria interiorità”.

crab-2096397_640.jpg(foto web)

Dal 22 giugno al 22 luglio circa,il…

View original post 183 altre parole

Annunci

Melo annurca

30226440_814223098770119_7967256293624774656_n.jpg Per l’ alberello di mela annurca è giunta la seconda primavera,l’ho lasciato al riparo, sul davanzale, dalle fredde correnti d’aria dell’inverno,ogni tanto lo controllavo e quando la terra nel suo vaso mi sembrava asciutta aggiungevo in filo d’acqua ma proprio ogni tanto. Sembrava morto,aveva perso le sue foglioline e mi pareva rinsecchito ma l’ho lasciato lí…..e chi lo conosceva? Chi conosceva il suo carattere? Che ne sapevo delle sue reazioni alle mie attenzioni?  Boh!!!…..meglio non disturbare, così ho lasciato fare a lui tutto da solo o quasi,ogni tanto lo osservavo….sembrava proprio morto. “Forse gli ho dato poca acqua…..peccato,non so nulla di lui non so come aiutarlo” pensavo ormai convinta di averlo fatto morire,ignara che invece gli stavo dando probabilmente proprio quello di cui aveva bisogno, insomma poche attenzioni: stava solo riposando,stava immagazzinando l’energia necessaria,quella potente forza esplosiva che richiede la primavera e aveva dunque bisogno di presenza si ma di poche attenzioni, semplice no? Ora eccolo qui risvegliato,a darmi gioia e conferma che l’umano non deve intervenire nella loro crescita se non  quel pochino che garantisca il giusto sostegno: in questo caso è bastato metterlo al riparo da correnti fredde e dare il minimo di acqua indispensabile, che d’inverno ci pensa la rugiada. La mela  annurca è una mela di origine campana,si dice sia la regina delle mele,è una mela antica,la troviamo raffigurata su dipinti della Casa Cervi Ercolano a Napoli. È una mela piccola dal sapore acidulo,la buccia è rossa e la polpa è bianca. Per le sue ricche proprietá è consigliata ai diabetici e a chi tende ad avere il colesterolo alto.

Pasta madre e pane,ricetta

20180303_092833

Bene, come avevo promesso ecco la ricetta su cui mi sono basata per iniziare da zero,ossia da come fare la pasta madre per poi cominciare a fare il pane in casa. La ricetta l’ho scelta, dopo averne visionate diverse in internet,  perché a me è sembrata semplice e lineare giusta per me e le mie capacità. L’ho presa su un vecchio libro: Il cucchiaio verde” edizione Del verde. Ormai sono vari mesi che 2 volte alla settimana faccio il pane, ovviamente sempre più buono perchè osservo, gusto, annuso, sento con le mani la consistenza, in pratica vi dico, si deve usare una memoria sensoriale per poter apportare di volta in volta migliorie. Bisogna aver passione, costanza e esperienza con la pasta madre e con il pane. Se non avete mai fatto il pane e volete provare vi consiglio di usare il panetto di  lievito di birra perchè non è roba facile partire dal lievito madre senza saper già fare il pane, bisogna imparare a sentire la giusta consistenza dell’impasto  a capire i tempi e le modalità di cottura poi con calma, dopo varie esperienze, passare alla creazione della pasta madre, dovete sapere che la pasta madre non ha un carattere facile, cambia odore e non lievita se non capite le sue esigenze, se non la rinnovate con la giusta dose di farina e acqua, consiglio di prendere più info possibili su di lei tramite conoscenze o internet. Comunque leggete e se avete voglia provate e non demordete

20180302_075038

20180302_075118

Il mio lievito madre al momento del rinfresco

20180227_100537

 

il mio pane

20180227_130506.jpg

 

20180220_172720.jpg

 

 

Tra un Mandillo e l’altro

È cosa buona e giusta.È da tempo che seguo i buoni propositi di queste persone,io nel mio piccolo non avendo un pezzo di terra,ci provo sul mio terrazzo a conservare e distribuire i semi delle mie piante ma qui dietro questi scambi c’è qualcosa di grosso che si muove e portare l’informazione ad altri è il minimo che posso fare,quindi condivido nel mio umile ma seguito (forse per simpatia?)blog. Evviva i salvatori di semi,evviva la nostra Terra,evviva Gaia

Ciboprossimo

E’ passata solo una settimana dalla nostra gita a Montebruno per il Mandillo dei Semi 2018che mi colpisce il leggere che tra qualche giorno avremo l’opportunità di godere della medesima occasione anche a Milano.

Andando con ordine, scorrendo il calendario presente sul nuovo sito della Rete Semi Ruralisi scopre che ogni domenica, a partire dalla prossima, ci sarà uno o più scambi di semi. Il 4 a Torino con Una Babele di Semi  e a Sant’Antonino con ProSpecieRara. L’11 Febbraio il Giardino degli Aromi promuove il Mandillo dei Semi a Milano e poi, visto che la stagione è quella giusta, si prosegue a Firenze, il 18 con la Fierucolina dei Semi e dalle parti di Cremona con la Giornata dell’Artemisia.

A Montebruno si sono dunque aperte le danze del 2018 ed è avvenuto in tutti i sensi, infatti da un lato Massimo Angelini ha voluto…

View original post 1.489 altre parole

Gli alberi,un nuovo anno,un nuovo ciclo.

tree-3000442__480Gli alberi……all’interno nel loro tronco come esprimono il tempo? Ogni anno un nuovo ciclo,un cerchio si chiude e se ne apre un altro,nulla muore,tutto è relativo,tutto è complementare.Apprendiamo dagli alberi il centro della vita,dove è radicato il nostro sè se non nel nostro cuore?Affondiamo nella terra radici forti su cui si ergerá di anno in anno un tronco sempre più solido,nel cerchio che si allarga sempre più,l’anello che ogni anno si rinnova e include il nucleo puro del sè,dalla fine di un anno,dal suo basamento carico di esperienze evolutive ne nasce e fiorisce uno nuovo,sta a noi accogliere,espandere e rafforzare nel tempo, il nostro cerchio…..il nostro tronco. Buon anno nuovo che sia pieno di prosperitá per tutti

Foto presa dal web. Testo Rosa Solito

Hei buon Natale a te

IMG-20171224-WA0000-1Nell’attesa della magia io e Mia……uguali proprio😂

🎶🎶”Hei buon Natale a te, I wish you a Merry Merry Christmas Hei buon Natale a te, Hei buon Natale a te, I wish you a Merry Merry Christmas Notte magnetica sotto un cielo di stelle Sogni e speranze che non lascerò mai mai mai. Hei buon Natale a te, I wish you a Merry Merry Christmas Hei buon Natale a te, Hei buon Natale a te, I wish you a Merry Merry Christmas Hei buon Natale a te, Hei buon Natale a te, I wish you a Merry Merry Christmas Hei buon Natale a teeee🎶, I wish you a Merry Merry Christmas”🎶🎶🎶🎶    POVIA

2:10

IMG_20170528_160042Non c’è verso,non si riesce a dormire. Sono le 2:10 e non riesco a prender sonno,ho mangiato pure due biscottini…….mmmmm buoni,fatti con farina di grano saraceno e gocce di cioccolato ma le palpebre non calano,che strano però e mo’? Che fo’…….vabbè,scrivo,chissá che magari scrivendo mi si stanca la vista e crollo spiaccicandomi con il naso sulla tastiera. Eppure non ho mangiato pesante,torno da una piacevole serata e non mi spiego il perchè di questa insonnia…….quasi quasi mi faccio un caffè……………….Dioooo….ci sono è per via del caffè  bevuto dopo cena. Dicono che è una cosa psicologica: se si crede che il caffè bevuto dal tardo pomeriggio in poi provoca insonnia,sicuro non si dorme ………….ma io al caffè non ci pensavo……..voi che dite sará vero? Intanto ora gli occhi cominciano a esser stanchi,la luce dello schermo mi da fastidio,ha funzionato! Le paplebre cominciano a calare…..3:01……………..ciauuuuuu

messaggio per laboratoriodipleeny,nella speranza che lo legga…….:(

Paola da quando l’altro giorno ho seguito le tue indicazioni e mi sono iscritta al sito per ricevere la notifica via email delle tue pubblicazioni, purtroppo non riesco più a mettere i miei commenti e a restare in contatto. Per ora non ho tempo di capire il perché e neanche voglia……..odio le complicazioni nel Web, fanno perdere un sacco di tempo e di solito evito di risolverle ma sappi che ti leggo comunque,ciao e buon tutto.