Alluce,Illice,Trillice,Pondolo e Mellino,ringraziano

20191215_161005-1.jpgOggi grazie a un commento di Amleta qui sul blog che mi ha portato a riflettere sulle vittime nel futuro del mondo cibernetico vi segnalo un metodo preventivo. Credo che la tecnologia davvero porta l’umano a dimenticarsi di se,quindi mi raccomando restate centrati,usate la tecnologia ma  contemporaneamente anche il reale.

Vi dico questo perchè mentre sto scrivendo  sto allenando le mie dita dei piedi,oh…..va che ti vedo che ridi,ti spiego:

Qualche mese fa,in estate,ho avuto un leggero dolore al piede sinistro con leggero gonfiore su tutta la fascia superiore che si trova subito alla base delle dita del piede. La cosa ovviamente ha spostato giornalmente la mia attenzione e concentrazione su questa parte del corpo importantissima nella sua funzione di sostegno e mobilitá e a cui la maggior parte di noi non bada.

Mentre osservavo le dita del piede interrogandomi su cosa o quale fosse la causa scatenante del problema,giocando un po’ a roteare le caviglie e poi ad allargare e chiudere le dita per analizzare l’elasticitá di tutte le articolazioni del piede,ODDIO,le dita non si distanziavano più di qualche millimetro nel piede sinistro e di poco più nel piede destro. Ancora un po’ e mi cascavano anche le mascelle nel realizzare che spesso si tiene elastico e tonico il corpo facendo ogni tanto degli esercizi ma non si tiene mai conto dei piedi e delle articolazioni che li compongono. Per due o tre giorni dedicai tempo ad allargare e chiudere le dita fino alla nausea,fino a quando non vidi il miglioramento e la ripresa dell’elasticitá. Ora porto a voi questa testimonianza e vi dico che Alluce,Illice,Trillice,Pondolo e Mellino ringraziano.

Un abbraccio

Rosa e nella foto i protagonisti

La vita

20190421_190630.jpg

Un intrecciarsi di sentimenti….una miscela d’amore e d’odio,di gioia e di tristezza,di sorrisi e di ostilità,di compassione e di atrocità.
L’alternarsi di luce e di buio,di fortuna e di sventura,di movimento e di stallo.
Una linea continua ondeggiante dai riflessi dorati quando va verso l’alto e dai riflessi argentati quando va verso il basso….di che ti meravigli? Semplicemente è la vita.
Foto e testo Rosa Solito