Ti abbraccio equinozio d’autunno

 

20190827_192245-2

Dietro il vetro bagnato
il mattino é tornato
oggi dimentico me
oggi ricordo te
osservo le vive case là fuori
gli infissi s’aprono come bocche sbadiglianti
sai,si chinano anche i fiori
sono bersaglio di gocce pesanti
non c’é molta luce intorno
l’anima si fa sentire
e la pioggia scrosciante
copre i rumori
cambia anche i colori
sono giochi di_versi….(tu sai)
stesi su pagine bianche nello stesso tuo istante.
Sincronicitá.
Nello stesso spazio divino
complici di una pioggia scrosciante…….
costante……..
Rosa Solito
21/09/2019. (per l’equinozio d’autunno)

In foto la mia superba pianta di Altea

L’ortomio

Finalmente ho un mio orto,per anni ho cercato,ho girato in lungo e in largo a Milano e altrove tra  vari orti condivisi ma non trovavo ciò che cercavo,non trovavo il luogo in cui la mia anima poteva esprimersi,libera.Ho sempre cercato un angolino verde dove poter dare via libera al mio pollice verde,dove sentire i profumi tutti anche quelli legati a memorie della mia terra natale tipo l’odore della rucola,della menta o del rosmarino e altri, odori,profumi che da bambina sentivo quando andavo in vacanza da mio zio nei suoi trulli e nei suoi campi. Ora posso fermarmi finalmente “senza tempo” a lavorare la terra e a sentirne i profumi. Avrò un gran lavoro da fare,ieri ho lavorato di pala. È un orto che si trova nel Parco Nord,per anni son passara in bicicletta davanti a questi orti e ogni volta sognavo uno di quei orticelli: “quanto mi piacerebbe qui” mi son sempre detta. Un giorno ho cercato nel sito del parco nord cosa potevo fare per farmene assegnare uno e fortunatamente era proprio il mese in cui c’era il bando. Ed eccolo quá. Avrò molto da fare e da raccontare20190913_183617.jpg