Censimento green su un terrazzo di Milano

Parlo,anzi scrivo del mio terrazzo, che non può certo competere con  alcuni terrazzoni di Milano,molti dei quali lussuosi su piani alti,soleggiati e spaziosi. Il mio è esposto a Nord,vi è un angolo dove il Sole può allungare al massimo i suo raggi ma proprio non ci arriva a metterci il naso,potrei farvi crescere del muschio tranquillamente(non ci ho mai pensato,devo appuntarmelo). Dunque,dicevo un terrazzo tutto a Nord che si congiunge ad angolo con il balcone stretto e lungo che affaccia sulla parte ad Owest dello stabile,un terrazzo di Milano dove il panorama non c’è,nascosto dal cemento degli edifici costruiti intorno nel tempo,che sta al primo piano  di uno stabile civile interno.Guardando in alto posso godere della vista di un piccolo fazzoletto di Cielo dove a secondo delle stagioni posso ammirare “Il Grande Carro” oppure “La Cintura di Orione” e la Luna. Il Sole in inverno vi fa capolino per un’oretta,a volte anche meno e in piena estate circa due/tre ore.Un terrazzo,insomma,che non si penserebbe adatto ad accogliere  piante e invece non è cosí,negli anni ho allenato il mio pollice verde,seminato,messo a dimora e coltivato parecchi semi,piante,alberelli,davvero “tanta roba” come usano dire oggi i ragazzi. D’inverno non le annaffio quasi mai e d’estate ho notato che le foglie fanno sempre più fatica a tollerare il sole diventato ormai troppo cocente,nonostante io le bagni spesso,solo le piante grasse lo tollerano bene,ormai è evidente il veloce cambiamento climatico.Mi son resa conto che è ora di fare un “censimento geen” per non perdermi,per non dimenticarmi di tutte le specie di piante che convivono in vasi, in questo spazio verde che si è creato nel tempo. Ho fatto foto,segnato i nomi ma ad un certo punto mi sono resa conto che sono davvero tante,molte son piante grasse, quindi non metterò le foto di tutte ma metterò in fondo all’articolo l’elenco completo  dei nomi di tutte le piante,sono andata a fare una ricerca in Internet perchè di alcune non  conoscevo il nome. Sto pensando di fare talee dalle piante più grosse e metter su…. non so,una sorta di bancarella,chissá se troverò un posto che mi ospiterá,magari in qualche cascina nei dintorni.Alcune  le donerò,se le gradiranno per il progetto di #unortoamilano. Ricordate vero? vi avevo parlato poco tempo fa del progetto di Mauro Veca Apicoltore e di Ciboprossimo. Il progetto è partito,si stanno organizzando per la semina.

Bene, ecco le mie creature:

La più “anziana” avevo circa 25 anni quando mia zia l’ha regalata a mia madre e me la sono portata dietro quando ho lasciato la casa dei miei……non ne conosco ancora il nome,su Internet non la trovo eppure è una pianta comune,ha circa 33 anni❤

20190301_090218.jpg

Saranno ANEMONI

20190228_103702-1.jpg

CICLAMINO

20190212_170128-1.jpg

AGLIO è la prima volta che ci provo. Un paio di mesi fa avevo degli spicchi d’aglio in frigorifero,acquistati dal contadino,uno spicchio aveva radicato in un angolino su un rigagnolo di umiditá…….pensate un po’ la forza della vita,la legge del riprodursi forza innata della Natura.

20181214_181311-1.jpg

MANDARINO CINESE,PRUNO GIALLO DI TRAVO,CRISANTEMO

20190212_170054-1

GELSOMINO

dc23a6321421c4a-a-nw-p.jpeg

 

ALOE ARBORESCENS,PURPLE HEART SETCREASEA PURPUREA

20190301_091824-1.jpg

CACTUS

20190211_184132-1-1.jpg

CROCUS

a6750bbd6623aee-a-nw-p.jpeg

LIMONE

20171204_175951

Gerbere

IMG_20170526_232459

PHITOPHILIA (23 anni di pianta😌)

54be683873c4125-a-nw-p

NESPOLO,YUCCA GLORIOSA(credo)

 

20190212_170231.jpg

BELLE DI NOTTE

20170619_083406-1

FEROCACTUS

20190211_184140.jpg

ORTENSIA

20170614_110339-1

MANDEVILLA SPLENDES

20180527_101359

ROSA ANTICA

20181021_115622-1

MALVONE

20180818_180404

ROSELLINA TEA

20180511_085555-1-1

OLEANDRO

oleandro-1.jpg

Cacto coda di topo,Impathiens(fa parte dei fiori di Bach),il garofano dei poeti,fiore Ferocactus

IMG_20170530_114633

AVOCADO (in inverno protetto)

20171204_180334

 

OPUNTIA qui in foto era a Moneglia,pronta per seguirmi a Milano. Ora sta benone accasata sul terrazzo.

20170906_115901-1

20190212_170524.jpg

MELO ANURCA

20170921_135349-1 (2)

TAGETE(questo è quello dell’anno scorso,ne ho tenuto i semi per produrre nuove piante anche quest’anno)

20171204_180855

PRIMULE (nuove arrivate)

20190212_165649-1.jpg

PALMA NANA

20190301_090050-1.jpg

KALANCHOE

20180527_102310.jpgquanti colori e quanta vita si può ammirare su un terrazzo di cittá,non scoraggiatevi se il vostro vi sembra non idoneo ad accogliere piante,fatelo comunque le piante si adattano voi sorridetegli e nutritele,nient’altro di più. Come ho scritto su ce ne sono ancora molte altre,elenco qui sotto i nomi:

Basilico,rosmarino,Crassuola o albero di giada,Turbinicarpus,Haworthia,Delosperma cooperi,Rosas de Pedra,Sedum Palmeri,Peperoncini vari,Alicanto,Ficus Benjamin,Palma gigante,pianta dell’amicizia(le ultime nei mesi invernali le sposto all’interno).

Sembra impossibile cosí tante piante su un terrazzo cittadino con poco spazio e poco sole,è importante crederci,avere tenacia,non serve la troppa cura che al contrario come l’amore quando è troppo soffoca. Vi lascio con una poesia di Ast Lovelli molto profonda,che fa riflettere e che ci fa volgere verso la resilenza come ultimo atto d’amore,di speranza.

“Sfiorendo il firmamento
l’amore e le stelle sbiadiranno
come lumi dispersi di un mondo doloroso
La luna verrà giù
e quel po’ di cielo che la notte
sfoga sui fiori dei peschi
Sarà color malva
Dolce e remoto negli occhi”

AST LOVELLI

Annunci