Era un cuore,ne è uscito un fiore

20180207_233705.jpgIeri sera il profumo del pane permeava la casa,lo stesso odore che si sente quando entri in panificio e il pane caldo nelle ceste, ti cattura lo sguardo e ti fa allargare le narici.

Ricordi olfattivi mi riportano  immagini di vecchi forni.Quando arrivava il periodo delle vacanze scolastiche i miei mi “spedivano” giù,in “villeggiatura” da mia nonna,che faceva il pane,nonna Rosa faceva il pane e i “fichi secchi” con la mandorla dentro e portava a cuocere il pane e a “seccare” i fichi al forno,un locale in cui c’era un forno grande e nero che a me intimoriva non poco.

Fare il pane in casa,impastare con le mani,sentire la giusta consistenza,seguire i tempi e osservare la lievitazione,infine curarne la cottura e godere del profumo è ricchezza per l’anima è pace per la mente ed è un dono che facciamo a noi stessi e a chi siede a tavola con noi e non è vero che non si ha tempo per farlo,ci vuole un po’ di tenacia,questo si,volontá e tenacia,si.A questa pagnotta ho voluto dare la forma di un fiore,era un cuore ne è uscito un fiore.20180207_122934

Annunci

14 pensieri riguardo “Era un cuore,ne è uscito un fiore

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...