Gli alberi,un nuovo anno,un nuovo ciclo.

tree-3000442__480Gli alberi……all’interno nel loro tronco come esprimono il tempo? Ogni anno un nuovo ciclo,un cerchio si chiude e se ne apre un altro,nulla muore,tutto è relativo,tutto è complementare.Apprendiamo dagli alberi il centro della vita,dove è radicato il nostro sè se non nel nostro cuore?Affondiamo nella terra radici forti su cui si ergerá di anno in anno un tronco sempre più solido,nel cerchio che si allarga sempre più,l’anello che ogni anno si rinnova e include il nucleo puro del sè,dalla fine di un anno,dal suo basamento carico di esperienze evolutive ne nasce e fiorisce uno nuovo,sta a noi accogliere,espandere e rafforzare nel tempo, il nostro cerchio…..il nostro tronco. Buon anno nuovo che sia pieno di prosperitá per tutti

Foto presa dal web. Testo Rosa Solito

Annunci

Hei buon Natale a te

IMG-20171224-WA0000-1Nell’attesa della magia io e Mia……uguali proprio😂

🎶🎶”Hei buon Natale a te, I wish you a Merry Merry Christmas Hei buon Natale a te, Hei buon Natale a te, I wish you a Merry Merry Christmas Notte magnetica sotto un cielo di stelle Sogni e speranze che non lascerò mai mai mai. Hei buon Natale a te, I wish you a Merry Merry Christmas Hei buon Natale a te, Hei buon Natale a te, I wish you a Merry Merry Christmas Hei buon Natale a te, Hei buon Natale a te, I wish you a Merry Merry Christmas Hei buon Natale a teeee🎶, I wish you a Merry Merry Christmas”🎶🎶🎶🎶    POVIA

2:10

IMG_20170528_160042Non c’è verso,non si riesce a dormire. Sono le 2:10 e non riesco a prender sonno,ho mangiato pure due biscottini…….mmmmm buoni,fatti con farina di grano saraceno e gocce di cioccolato ma le palpebre non calano,che strano però e mo’? Che fo’…….vabbè,scrivo,chissá che magari scrivendo mi si stanca la vista e crollo spiaccicandomi con il naso sulla tastiera. Eppure non ho mangiato pesante,torno da una piacevole serata e non mi spiego il perchè di questa insonnia…….quasi quasi mi faccio un caffè……………….Dioooo….ci sono è per via del caffè  bevuto dopo cena. Dicono che è una cosa psicologica: se si crede che il caffè bevuto dal tardo pomeriggio in poi provoca insonnia,sicuro non si dorme ………….ma io al caffè non ci pensavo……..voi che dite sará vero? Intanto ora gli occhi cominciano a esser stanchi,la luce dello schermo mi da fastidio,ha funzionato! Le paplebre cominciano a calare…..3:01……………..ciauuuuuu

Solstizio d’inverno e segno del Capricorno

20171220_142214-1Nel disegno il simbolo che uso per indicare il segno del Capricorno(a me ricorda un incrocio fra una nota musicale e un cavalluccio marino).Buon Solstizio e vi confido in questi tempi il mio cuore è come il seme che deve difendersi dal gelo.* Buona lettura a voi

Solstizio d’inverno e segno del Capricorno

Il 21 dicembre il solstizio d’inverno, il giorno più corto dell’anno, sembra portarsi via la luce e il colore dal mondo ma già il nuovo giorno che verrà riporterà più luce e più colore. E’ l’inizio dell’inverno: alberi spogli e coperti di brina,prati d’erba gelata che scricchiola sotto i piedi e rami appesantiti da strati di soffice neve è il paesaggio invernale, il paesaggio che si rivela in questo periodo.
Il Sole dal 21 dicembre è in Capricorno; razionalità, dinamismo e una punta di aggressività, caratterizzano i nati sotto questo segno.
La simbologia stagionale corrisponde al seme nella terra che deve difendersi dal gelo*. Come il seme conosce già il suo duro percorso nella stagione invernale, così i Capricorno sono coscienti che una capacità di concentrazione sulla propria difensiva a loro è necessaria, i Capricorno sanno apprezzare la solitudine magari in compagnia di buoni libri.
Solitamente si organizzano su basi logiche e razionali, l’istinto passa in secondo piano.. Grandi capacità di riflessione e applicazione, la volontà si applica con paziente tenacia ..Sono capaci di portare le loro ambizioni anche su un piano a lunga scadenza. Amano accumulare e conservare oggetti, e sono esperti collezionisti.

Foto e testo Rosa Solito

Gelo

20171210_164030-1.jpgGelo.

Nessuna parola

un cuore indurito

solitario e comunista

perso nell’ennesimo,falso

fremito

di epoche passate.

Niente più

da dire

da capire

con il sangue addensato

non ti ossigeni più d’amore

hai fatto spazio all’odio

stai lí spento

nel tuo inferno

cosí…. gettato.

L’anima corre e strilla

tu sordo bruci nelle fiamme

della tua cattiveria

la lasci divorare

mentre ti chiedi

quali anime  fioriscono in quiete? quali effondono profumo?

quali si dissetano di rugiada?chissá se mai avrai risposta..

(Foto e testo Rosa Solito)

Il cappottino

L’inverno ha fretta e non aspetta

austero e rude ma chi si crede?

Uff…..un cappottino al limoncino20171204_175951.jpg

e anche all’avocado20171204_180334.jpg

Che si crede il vecchio inverno?resistono ancora i Tagete,fiori forti fieri e solari……20171204_180855.jpg

che rallenti qualche giorno,che si tolga di torno

solo ancora per qualche giorno.

(Foto e testo Rosa Solito)